Un impressionante cantiere per la realizzazione di 12.500 m² di spazi per uffici in avenue Montaigne

Notizie 24 marzo 2020 nella Europa

Come combinare tradizione e modernità? Questa è la complessa sfida che si è dato l’investitore saudita Olayan (proprietario del The Knightsbridge Estate a Londra, del Ritz Hotel a Madrid e di 550 Madison a New York). A Parigi ha scelto un indirizzo prestigioso: 50 avenue Montaigne nell’VIII arrondissement.

Situato a due passi dagli Champs-Élysées, questo edificio che in precedenza era la sede centrale della Banque Privée 1818 è stato costruito all’inizio del XX secolo (precisamente nel 1910). Entro l’estate del 2021, il suo aspetto sarà quasi completamente rinnovato. La sua storica facciata sarà conservata, ma il cuore dell’edificio sarà sostituito con una struttura ultramoderna, realizzata con calcestruzzo ricostituito e vetro per facilitare l’ingresso della luce (si veda il nostro video come principale dimostrazione), su progetto dell’agenzia Fresh Architectures e di RF Studio per gli interni.

Tra poco più di un anno, dal terreno nel cuore del Golden Triangle emergeranno almeno 12.500 m² di spazio per uffici di lusso distribuiti su nove piani. Una volta realizzati, potranno ospitare fino a 1.000 dipendenti, cioè ci saranno più di 12 m² per dipendente, e questi ultimi avranno a disposizione piani adattabili di 1.500 m² ciascuno. Potranno occupare l’edificio fino a 3 locatari per un canone annuale di 930 euro per metro quadro.

Un canone superiore a quello di mercato (870 euro). “L’indirizzo è prestigioso, la struttura è nuova, l’architettura è audace in quanto è aperta al mondo esterno e la posizione è unica” chiarisce Nicolas Marin, gestore patrimoniale presso Chelsfield, il quale gestisce più di 4 miliardi di euro di beni immobili a livello mondiale, incluso 50 avenue Montaigne. In aggiunta, saranno creati 2500 m² di negozi nella parte storica dell’edificio, ereditata dal palazzo Lariboisière dal 1890.

Dalle aree comuni Chelsfield ha preso l’hotel e i codici di coworking. “La reception includerà un tavolo dove le persone potranno venire a bere qualcosa. Si potrà trasformare in uno spazio dedicato a eventi serali, per conferenze o seminari, ad esempio”, spiega Nicolas Marin.

Per il proprio svago, i futuri locatari avranno a disposizione un bar (420 m²), una sala per lo sport (390 m²) e un teatro (510 m²). Gli automobilisti, ciclisti e motociclisti avranno inoltre uno spazio a loro dedicato: 135 parcheggi su 4 livelli, spazi per le biciclette (158 m²) e 50 posti per veicoli a due ruote.

Tra il giardino interno di 530 m² e le terrazze (1240 m² su 5 livelli, accessibili da ogni piano) – inclusa una terrazza sul tetto con vista a 360° e un orto – ci sarà spazio anche per le piante. “Abbiamo voluto creare un collegamento tra gli occupanti, per sorprenderli con spazi inconsueti per un edificio di uffici, per far sentire le persone a casa propria sul luogo di lavoro e non solo rinnovare un edificio”, spiega Guillaume Canciani, amministratore dell’area sviluppo di Chelsfield.

Si veda l'articolo in lingua originale >

Chelsfield Asia Porta a Termine Con Successo il Final Close di Chelsfield Asia Fund 1 a 362,5 Milioni di USD più un Impegno di Co-Investimento di 150 Milioni di USD

Notizie 29 maggio 2020 nella Asia

Chelsfield Asia Limited, la controllata asiatica del Gruppo Chelsfield, società immobiliare internazionale con sede nel Regno Unito, ha annunciato il final close del suo primo fondo a valore aggiunto panasiatico, Chelsfield Asia Fund 1 (“CAF 1” o il “Fondo”), a 362,5 milioni di USD. Oltre ai 362,5 milioni di USD, Chelsfield si è assicurata un coinvestimento di 150 milioni di USD e ad oggi ha raccolto 366 milioni di USD a titolo di impegni di coinvestimento che, insieme ai primi cinque investimenti del Fondo, portano il patrimonio netto complessivo a 878,5 milioni di USD.

Leggi di più >

Chelsfield présenta la Mostra “Merry-Go-Round” (Giostra a Worfu) – Una celebrazione di etnicità, culture e generazioni che si intrecciano

Notizie 17 febbraio 2020 nella Asia

Nel suo continuo sforzo di rendere l’arte pubblica accessibile, Chelsfield ha promosso un’affascinante mostra per la comunità a WORFU, intitolata “Merry-Go Round (氹氹轉菊花園)”. La mostra è una celebrazione dello spirito della comunità multiculturale e demografica di North Point che viene trasmessa da una generazione all’altra.

North Point, concosciuta come “la piccola Hong Kong”, è una comunità vivace e densa, composta da una varietà di etnie e culture, che vivono e lavorano in un’area urbana mista. Negli edifici commerciali, residenzali e nei centri commerciali hanno vissuto e lavorato diverse generazioni che sono state parte integrante dello sviluppo urbano.

Leggi di più >

Quinta acquisizione in Asia

Notizie 29 novembre 2019 nella Asia

Chelsfield Asia ha annunciato oggi di aver effettuato il quinto investimento dal suo fondo a valore aggiunto asiatico per acquisire una partecipazione del cinquanta per cento in quattro edifici ad uso uffici (“il Progetto”) situati a Lifehub@Daning; è questo un progetto ad uso misto su larga scala e legato alla vendita al dettaglio nel quartiere Daning di Jing’an District, Shanghai, Cina, attraverso una Joint Venture 50/50 con la società di gestione degli investimenti Pamfleet con sede a Hong Kong.

Leggi di più >

Top