Quarta acquisizione in Asia

Una joint venture guidata da Chelsfield Asia ha acquisito cinque piani di uffici nelle Llland Tower di Shangai dal gruppo di private equity locale FC Capital. Chelsfield Asia si è unita ad Amcorp Properties Berhad, con sede in Malesia, sussidiaria del gruppo holding di investimento Amcorp Group Berhad, per acquistare l’asset situato lungo Nanjing Road West, uno dei tre più Importanti quartieri commerciali di Shanghai.

Shangai resta la città leader in Cina nel settore dei servizi finanziari, sia per società multinazionali, sia per società nazionali. Data la continua richiesta di locazione per gli uffici del quartiere degli affari, Shangai continuerà a essere una delle nostre principali mete di investimento per i beni immobili commerciali.  Nick Loup, Chief Executive Officer di Chelsfield Asia ha commentato: “Ci avvarremo della nostra esperienza nella ristrutturazione di asset per accrescerne il valore, attrarre nuovi locatari ed elevarne il livello garantendo interventi di co-working di massimo livello.”

Chelsfield presenta un Bright and Bold Mural di Camille Walala per la riqualificazione del Worfu, già noto come Provident Square

Chelsfield Asia e il partner in joint venture Palfleet hanno incaricato l’artista e disegnatrice di fama internazionale Camilla Walala di realizzare un murale inteso a impreziosire gli interventi di costruzione nel periodo di riqualificazione. La collaborazione di sei artisti locali ha consentito di dare vita all’importante progetto di Walala, che si estende sull’intera facciata di una futura sede di negozi al dettaglio. Il murale è stato svelato a gennaio 2019 e sarà visibile sino a metà maggio 2019.

Il Murale intende rendere l’arte pubblica accessibile alla comunità di North Point, umanizzando questa giungla di cemento e influenzando la visione e il rapporto delle persone con un determinato luogo. Lo splendido disegno di Walala, che si sviluppa su 54, 1 m di larghezza e 4 m di altezza, richiama il trambusto dei residenti di North Point e rispecchia l’energia e la vivacità delle luci del quartiere. Il dinamismo dei motivi audaci evoca uno spirito di comunità, permettendo agli osservatori di immergersi nelle combinazioni di colore ad alto numero di ottani, traendone un quotidiano impatto positivo.

Questa iniziativa caratterizza l’impegno di Chelsfield a fare di Worfu una destinazione che arricchirà i momenti liberi dei residenti di Hong Kong.

Il progetto di Worfu è sotto la direzione dello studio internazionale di design Lead 8 ed è inteso a costruire la comunità di North Point attraverso esperienze artistiche, culturali, educative e di vita per tutti i residenti e i visitatori.

Terza acquisizione in Asia

A gennaio 2019, Chelsfield Asia Fund 1, in joint venture con il gestore di fondi ARA Asset Management Limited, ha acquisito Manulife Centre (51 Bras Basah Road) a Singapore.

L’edificio di 22.389 m2 destinato a uffici e negozi comprende uno spazio al piano terra riservato a negozi e un’ampia ed efficiente area per uffici di 2.136 m2. Ciò conferisce all’edificio un netto vantaggio competitivo rispetto ad altri con la stessa destinazione in questo sottomercato.

Strategicamente ubicata all’interno della cerchia urbana vicino all’Orchard corridor nel quartiere Bras Basah, la proprietà è situata all’incrocio fra i distretti commerciale e culturale di Singapore, recentemente caratterizzatisi come destinazione preferita di sedi aziendali. La joint venture mira a riposizionare l’asset come ambiente lavorativo esclusivo, con ampio spazio al quotidiano, che potenzia le energie del quartiere e fa emergere il valore intrinseco tramite la crescita delle locazioni.

Nick Loup, CEO di Chelsfield Asia e Vice Presidente del Gruppo, ha commentato: “Con il crescente avvento del co-working e le maggiori aspettative dei millennial per F&B e negozi, intendiamo proporre un concetto di ufficio nuovo ed esclusivo, che sfrutti la vitalità del quartiere per richiamare sia attività di nuova generazione, sia locatari aziendali tradizionali. Un ponderato approccio di gestione dell’asset, attento alla progettazione e ravvicinato, ci permetterà un incremento dei redditi da locazione e del valore dell’asset”.

Ng Beng Tiong, Assistant Group CEO e CEO di ARA Private Funds, ha dichiarato: “51 Bras Basah Road è un rinomato edificio del Distretto civico di Singapore. Collegata a due stazioni della MRT e situata nelle immediate vicinanze del quartiere degli affari, la proprietà suscita l’interesse di società con esigenze di comodità e accessibilità. Considerata la vasta esperienza di ARA in qualità di investitore-operatore, siamo certi di poter valorizzare la proprietà tramite la valorizzazione dell’asset e il riposizionamento dei locatari, incrementando così il valore dell’investimento”.

Le Rouge Chanel Pop-up Store in 9 Queen’s Road Central, Hong Kong

A ottobre 2018, il marchio di lusso Chanel ha aperto un esclusivo spazio pop-up Le Rouge Beauty di 394 m2, in Shop 6, in 9 Queen’s Road Central, Central, Hong Kong.

Lo spazio pop-up Le Rouge Chanel rende omaggio a Gabrielle Chanel, che nel 1924 realizzò il suo primo rossetto di colore rosso vermiglio intenso, diventato uno dei colori più iconici della casa francese di moda e cosmesi. Questo esclusivo spazio è utilizzato per esplorare il rosso in una serie di diverse texture e forme (da un’edizione da collezione dell’iconico profumo N°5 alle gamme di makeup), illustrando il processo creativo di ogni prodotto.

Un numero sempre maggiore di rivenditori sta esaminando opportunità pratiche che consentano di avvicinare ulteriormente i clienti ai loro marchi.

Rebeca Guzman Vidal, Responsabile della Strategia Retail di Chelsfield, precisa: “I marchi si rivolgono sempre più a concept store che si differenziano dalle tradizionali modalità di commercializzazione, offrendo nuove vie per interagire con il marchio e conoscerlo”.

Chelsfield ha reso possibile questa nuova esperienza per Chanel in 9 Queen’s Road Central, Hong Kong.

Seconda acquisizione in Asia

Ad aprile 2018, Chelsfield Asia Fund 1 ha acquisito una seconda proprietà a Hong Kong in una joint venture 60/40 con L Catterton (una partnership fra Catterton, impresa leader di private equity incentrata sul consumatore, LVMH e il Gruppo Arnault, la holding di famiglia di Bernard Arnault).

Ubicata nel quartiere degli affari, vicino a Landmark, e meta di shopping di lusso e intrattenimento, questa proprietà di 724 m2 comprende quattro unità commerciali collegate, situate al piano terra di un edificio grado A di 31 piani, destinato a ospitare uffici.

Nick Loup, Chief Executive Officer di Chelsfield Asia, ha dichiarato: “Abbiamo percepito che il mercato dei negozi di lusso era in netta espansione, quindi era il momento giusto per acquistare una posizione di primo piano nel distretto di Central. L’economia di Hong Kong e quella cinese sembrano positive e, dopo un momento di difficoltà, il commercio al dettaglio di lusso in ubicazioni di primo piano si sta riprendendo.”

La strategia prevede di suddividere lo spazio in unità commerciali di dimensioni minori per creare un mix più dinamico e sollecitare il flusso pedonale, riservando l’unità prospiciente Des Voeux Road Central a un locatario di lusso e destinando temporaneamente le altre a uno spazio pop-up, per affittarle successivamente a marchi di prestigio.

Chelsfiel ha incaricato Lead8 per gli interventi relativi alla facciata.

The Knightsbridge Estate presenta ‘The Knights of Knightsbridge’

The Knightsbridge Estate ha presentato un’installazione fotografica di notevoli dimensioni, The Knights of Knightsbridge, una nuova realizzazione artistica esibita a Londra. È stata creata dal fotografo e image-maker di fama internazionale Nick Knight per circoscrivere un nuovo progetto di sviluppo sul lato nord di The Knightsbridge Estate, situato all’incrocio fra Sloane Street e Brompton Road.

Leggi l’articolo completo >

Il Design Museum nominato Museo Europeo dell’anno

Il Design Museum è stato nominato Museo Europeo dell’anno ed è il settimo vincitore britannico nei 41 anni di storia del premio.

Il museo londinese è stato incoronato vincitore in una cerimonia tenutasi nel fine settimana a Varsavia. I giudici lo hanno elogiato per la sua “ispirazione” e per essere “socialmente consapevole”.

Leggi l’articolo completo

Nel 2020, Burberry trasferirà il suo punto vendita di Knightsbridge al n.1 di Sloane Street

Burberry è il primo locatario a occupare ufficialmente uno dei sei nuovi flagship store progettati da Chelsfield in questa prima fase di riqualificazione del Knightsbridge Estate, che riguarda l’estremità nord della proprietà affacciata su Brompton Road e Sloane Street.

Il nuovo negozio di Burberry al numero 1 di Sloane Street consolida la collaborazione tra il marchio e Chelsfield, collaborazione che ha già portato alla creazione del flagship store di Burberry in Bond Street nel 2005 e che evidenzia la volontà di Chelsfield di costruire relazioni durature con i propri partner. Burberry sposa il progetto di rinascita di una zona di lusso a Londra e si è impegnata a collaborare da subito con Chelsfield alla realizzazione del piano.

“Siamo lieti di lavorare nuovamente con Burberry, uno dei marchi più importanti del Regno Unito, a un progetto che porterà alla creazione di un nuovo straordinario negozio all’interno del Knightsbridge Estate, all’angolo tra Sloane Street e Brompton Road. Questo nuovo capitolo rinsalda la collaborazione di lungo corso tra le due società e incarna la volontà di Chelsfield di stabilire relazioni durature con partner eccezionali che condividono gli stessi valori” ha dichiarato Elliott Bernerd, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Chelsfield.

Hollandgreen si aggiudica un prestigioso premio

Il progetto residenziale di lusso a Kensington, guidato da Chelsfield e sviluppato da OMA con Allies & Morrison e dal Design Museum con John Pawson, è tra i 50 vincitori del RIBA (Royal Institute of British Architects) London Regional Awards 2017.

“Anche quest’anno la qualità dell’architettura nella capitale si è dimostrata all’altezza degli standard RIBA e per la giuria è stato un enorme piacere selezionare progetti di così alto livello” ha dichiarato il Presidente della giuria, Matthew Lloyd.

Hollandgreen e il Design Museum parteciperanno ora alle selezioni del RIBA’s National Award, i cui vincitori entreranno nella shortlist per il RIBA Stirling Prize, il massimo riconoscimento per l’architettura del Regno Unito.

Elizabeth House venduta nei tempi previsti

La proprietà di 130.000 m2 adibita a uffici a South Bank, nota anche come One Waterloo, è tra le più prestigiose di Londra.

La vendita ha attirato l’interesse di otto offerenti, tra cui HB Reavis, che si è aggiudicata la proprietà.

La concorrenza è stata maggiore di quanto previsto la scorsa estate (2016), quando per la prima volta si è considerata la possibilità di una vendita, a dimostrazione del forte interesse degli investitori per questa zona di Londra.

Articolo completo >

550 Madison Avenue, Chelsfield torna agli Stati Uniti

Chelsfield, in collaborazione con partnership Olayan America, ha acquistato il famoso edificio di Manhattan noto come Sony Building. Dalla costruzione nel 1984 per AT&T, l’edificio ha cambiato proprietario solo due volte, passando alla Sony Corporation nel 2002 e a Chetrit Group nel 2013, da cui Chelsfield l’ha acquistato.

“Siamo lieti di collaborare nuovamente con Olayan per l’acquisto di una proprietà prestigiosa in una città così importante” ha dichiarato nel 2016 Elliott Bernerd, fondatore e co-presidente del Consiglio di Amministrazione di Chelsfield. “In particolare, siamo lieti che dopo 15 anni di assenza, Olayan America abbia favorito il nostro ritorno sul mercato statunitense in qualità di gestori patrimoniali di questo edificio così simbolico.”

La proprietà è disponibile al 100% e al momento è occupata solo da un ristorante che ha in locazione circa 465 m2. Chelsfield e Olayan hanno l’opportunità di riqualificare l’intero edificio e creare valore attraverso un’opera di ristrutturazione e riprogettazione degli spazi esistenti.

“La proprietà si è mantenuta in ottime condizioni e prima d’ora non era mai stata disponibile sul mercato per l’affitto di uffici” ha dichiarato nel 2016 Tony Fusco, responsabile della sezione immobiliare di Olayan America.


Top